Copyright   |   Privacy
Gestione Proattiva del Credito
La quasi totalità delle imprese utilizza le ricevute bancarie come forma prevalente di regolamento delle transazioni commerciali.

Secondo una prassi ormai consolidata le ri.ba vengono “scontate” presso le banche che provvedono ad accreditare salvo buon fine all’azienda creditrice il controvalore delle stesse. Lo stesso discorso vale in tutti i casi in cui l’azienda non emette ri.ba ma utilizza l’operazione di anticipazione fattura attraverso la quale la banca anticipa pro-solvendo l’importo della stessa trattenendo uno scarto di garanzia di circa il 20-30%.

Negli ultimi anni, il numero di imprese che non onorano i pagamenti alla scadenza è progressivamente aumentato. In molti casi si tratta di esposizioni che vengono poi regolate nei 30 giorni successivi ma che provocano inevitabili ripercussioni non solo sulla liquidità delle imprese creditrici ma anche sul loro grado di affidabilità presso il sistema bancario.
La gestione proattiva del credito interviene in due momenti distinti nella vita di un credito, vale a dire prima e dopo la scadenza.

  • Gestione Proattiva Pre Scadenza: Consente ad un’azienda di ridurre al minimo il numero delle scadenze (ri.ba e bonifici) non onorate a fine mese. In altre parole, gestire proattivamente il credito significa “incassare di più, prima e meglio”.

    Questi risultati si ottengono attraverso un servizio di Customer Credit che monitora l’intero portafoglio-crediti durante il periodo precedente la scadenza.
    In questo caso l’azienda cliente trasmetterà ad A.C.M. l’elenco delle scadenze con le anagrafiche clienti relative e l’ufficio di call center provvederà ad un monitoraggio telefonico. Di solito il colloquio telefonico vincola la controparte a livello personale, motivandola a mantenere gli impegni presi: con questa attività si avrà una riduzione del numero di ri.ba insolute sin dal primo mese senza alterare il rapporto commerciale.

  • Gestione Proattiva Post Scadenza: Riguarda i pagamenti non onorati alla scadenza ed ha come obiettivo quello di ottenere il pagamento nei 30gg. successivi. Siamo nella fase che precede il recupero crediti stragiudiziale.
    In questo caso l’obiettivo della telefonata è contemporaneamente quello di ottenere il pagamento della riba insoluta o il regolamento del bonifico non effettuato mantenendo comunque il rapporto commerciale con la controparte che, quando è morosa si sente in colpa e può rivolgersi ad altri fornitori.

    La tempestività dell’intervento telefonico consente non solo di ottenere risposte immediate ma anche di instaurare con il cliente un rapporto personale e cordiale, risolvendo subito eventuali equivoci o malintesi scusando anche eventuali “dimenticanze” dello stesso per consentirgli un pronto rientro senza conseguenze commerciali.
La Gestione Proattiva del Credito, esaminata sotto entrambe le fattispecie, viene percepita dalla clientela come attività di Customer Care e, attraverso l’aspetto relazionale della comunicazione con il cliente, consente di salvaguardare l’immagine del creditore raggiungendo una serie di obiettivi:
  • Miglioramento dei rapporti commerciali con i clienti
  • Moralizzazione del rapporto con i clienti
  • Riduzione incidenza oneri bancari
  • Ottimizzazione dei flussi di cassa e della gestione della tesoreria nel suo complesso

Quick contact.
Azienda
Referente
Indirizzo
Macroarea
Acconsento il trattamento dei dati, ho letto e accettato l'informativa sulla privacy.